Immigrati BS-CGIL
 Indice
Home    Email
Links
Visti
  • TURISMO
  • LAVORO
  • FAMIGLIA
  • VARI
VISTO TURISTICO
NOTE
- a cosa serve
        Consente l’ingresso in Italia per motivi turistici per un massimo di 90 giorni
- dove fare domanda
        Ambasciata o Consolato locale
- dichiarazione di presenza
        Entro 8 giorni, presentare DICHIARAZIONE DI PRESENZA (alla frontiera o alla Questura)
DOCUMENTI necessari per il Visto turistico
        1) domanda di visto di ingresso
        2) fotografia formato tessera
        3) passaporto (scadenza superiore di 3 mesi a quella del visto richiesto)
        4) prenotazione viaggio di andata e ritorno (o dimostrazione di mezzi propri)
        5) disponibilità di un alloggio
        6) adeguate risorse economiche (fideiussione)
        7) dimostrazione della propria condizione socio economica
        8) assicurazione sanitaria (copertura minima di 30.000 €)
        9) dichiarazione di invito (ospitalità)
durata del Visto turistico
        - NON più di 3 mesi.
        - E' ammessa proroga o rinnovo per documentate esigenze (motivi di salute).
        - Si può chiedere la conversione in lavoro all'interno delle quote annuali dei flussi.
                - NOTA BENE: chi si presenta in questura con visto per turismo scaduto rischia l'espulsione.
–› Ho bisogno del visto?
Visto per LAVORO
LAVORO SUBORDINATO
Finalità
Consente l’ingresso, per un soggiorno di breve o di lunga durata, allo straniero - d’età non inferiore a 15 anni a condizione che abbia assolto l’obbligo minimo di scolarità - chiamato in Italia a prestare attività lavorativa a carattere subordinato
Requisiti
Nulla Osta del SUI competente
LAVORO AUTONOMO
Finalità
Consente l'ingresso (per breve o lunga durata) allo straniero di età non inferiore a 15 anni e con obblighi scolastici assolti che intende esercitare un'attività professionale o lavorativa a carattere non subordinato
Requisiti
  1. dichiarazione di “non sussistenza di motivi ostativi al rilascio dell’autorizzazione, o del titolo abilitativo”, rilasciata dall’amministrazione preposta;
  2. attestazione circa i parametri di riferimento, rilasciata dalla Camera di Commercio o dall’Ordine professionale competente;
  3. nulla osta provvisorio per l'dell’l'ingresso rilasciato dalla Questura, previa verifica che non sussistono motivi ostativi all’ingresso e al soggiorno
  4. contratto e certificato d’iscrizione nel registro delle imprese;
  5. dichiarazione del committente che assicuri un compenso superiore al livello minimo previsto per l’esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria;
  6. copia dell’ultimo bilancio depositato presso il registro delle imprese;
  7. disponibilità di un idoneo alloggio;
AFFARI
Finalità
Consente l’ingresso allo straniero che intenda viaggiare per finalità economico-commerciali,
- per contatti o trattative,
- per l’apprendimento o la verifica dell’uso e del funzionamento di beni strumentali acquistati o venduti nell’ambito di contratti commerciali o di cooperazione industriale
Requisiti
- documentazione comprovante la condizione di operatore economico commerciale
- documentazione attestante la finalità economico - commerciale del viaggio
- documentazione dell’impresa invitante
- mezzi economici di sostentamento
- titolo di viaggio
- disponibilità di un alloggio
–› Ho bisogno del visto?
Visti per FAMIGLIA
ADOZIONE
Finalità
Consente l'ingresso per un soggiorno di lunga durata (a tempo indeterminato) presso gli adottandi, allo straniero destinatario di un provvedimento di ADOZIONE adottato dalla competente autorità straniera.
Requisiti
Autorizzazione nominativa rilasciata dalla Commissione per le Adozioni Internazionali (legge 478/31.12.1998)
FAMILIARI AL SEGUITO
Finalità
Consente l'ingresso per un soggiorno di lunga durata allo straniero familiare di CITTADINO ITALIANO o UE.
Consente anche l'ingresso di un familiare di cittadino straniero titolare di VISTO per LAVORO SUBORDINATO, LAVORO AUTONOMO, STUDIO di durata non inferiore a un anno, alle condizioni previste dagli artt. 28 e 29, TU 286/1998.
Requisiti
  1. il cittadino straniero può chiedere il rilascio del visto in favore dei familiari indicati dall'art 39-286/1998 chiedendo specifico Nulla Osta per Familiare al seguito al SUI
  2. per familiare straniero di ITA o UE non è previsto il rilascio del Nulla Osta, basta provare il possesso dei requisiti (relazione familiare)
Documenti e Moduli
        > Documenti da produrre
        > Visto per familiare al seguito (ITA-UE)
                NOTA. In caso di richiesta dell'esame DNA, chiamare per appuntamento OI
        > Visto per familiare al seguito
RICONGIUNGIMENTO
Finalità
Consente l’ingresso per un soggiorno di lunga durata, allo straniero che intenda ricongiungersi in Italia con il familiare cittadino italiano o UE o con il familiare cittadino straniero titolare di un visto per lavoro subordinato, lavoro autonomo, studio e motivi religiosi, di durata non inferiore ad un anno, alle condizioni previste dagli artt. 28 e 29 del TU 286/1998
Requisiti
  1. il cittadino straniero può richiedere il rilascio del visto in favore dei familiari ex art. 29 TU 286/1998 richiedendo il Nulla Osta al SUI Territoriale competente.
  2. Per il ricongiungimento del familiare straniero di cittadino italiano (UE) non è previsto il rilascio del Nulla Osta: il possesso dei requisiti dovrà essere certificato mediante apposita dichiarazione
–› Ho bisogno del visto?
Visti VARI
CURE MEDICHE
Finalità
Consente l'ingresso per un soggiorno a TEMPO DETERMINATO finalizzato a cure mediche presso istituzioni sanitarie italiane.
Può essere rilasciato anche all'accompagnatore, se ha adeguate risorse economiche.
REQUISITI
  1. dichiarazione della struttura sanitaria prescelta che indichi il tipo di cura, la data di inizio, la durata e il costo presumibile.
  2. attestazione della struttura sanitaria del deposito di almeno il 30% del costo previsto
  3. risorse economiche per il pagamento totale delle spese
  4. il passaporto
  5. autorizzazione del Ministero della Sanità in caso di Programmi umanitari
REINGRESSO
Finalità
Concesso agli stranieri regolarmente residenti in Italia, momentaneamente ed incidentalmente sprovvisti del documento di soggiorno (furto, smarrimento, ecc.) che debbano far rientro in Italia, ovvero allo straniero il cui documento di soggiorno sia scaduto (da non più di 60 giorni)
Finalità
Concesso agli stranieri regolarmente residenti in Italia, momentaneamente ed incidentalmente sprovvisti del documento di soggiorno (furto, smarrimento, ecc.) che debbano far rientro in Italia, ovvero allo straniero il cui documento di soggiorno sia scaduto (da non più di 60 giorni)
RESIDENZA ELETTIVA
Finalità
Consente l’ingresso al cittadino straniero che intenda stabilirsi in Italia e sia in grado di mantenersi autonomamente senza esercitare alcuna attività lavorativa
Requisiti
  1. documentazione circa la disponibilità di un’abitazione da eleggere a residenza;
  2. risorse economiche autonome di cui si possa ragionevolmente supporre la continuità in futuro (cospicue rendite, pensioni, vitalizi, possesso di proprietà immobiliari)
STUDIO
Finalità
Consente l’ingresso per un soggiorno di breve o lunga durata, allo straniero che intenda seguire corsi universitari, corsi di studio o di formazione professionale presso Istituti riconosciuti o comunque qualificati
Requisiti
  1. documentazione circa il corso di studio;
  2. mezzi di sostentamento;
  3. polizza assicurativa per le spese sanitarie.
  4. Per attività di studio che comportano l’esercizio di attività sanitarie è richiesto il preventivo riconoscimento del titolo di studio abilitante all’esercizio professionale da parte del Ministero della Salute
  5. Per gli stranieri minori (comunque maggiori di 14) inseriti in un programma di scambio culturale che prevede l’iscrizione ad una scuola superiore italiana, l’Organizzazione culturale interessata o i genitori interessati devono ottenere l’approvazione del programma dal MIUR (che delega alla scuola) e del MAE , Uff. VI DGPC.
–› Ho bisogno del visto?